Crea sito

Percorsi nutrizionali

Nutrirsi con coscienza

Ciascun percorso nutrizionale comprende:

‣Colloquio conoscitivo 
valutazione dello stato di salute e dei referti medici;
‣Intervista alimentare
le tue abitudini a tavola ed il tuo stile di vita;
‣Rilevazione delle misure antropometriche
altezza, peso, circonferenze;
‣Misura della pressione arteriosa
valutazione di eventuali stati ipertensivi
‣Valutazione del metabolismo basale
valutazione delle calorie consumate a riposo
‣Esame impedenziometrico
la tua composizione corporea (massa magra e grassa e liquidi corporei);
‣Controlli periodici
incontri mensili o bimensili per valutare i risultati.

Percorso dimagrimento

Quando si pianifica un percorso di digrimento, affinchè questo sia efficace, è necessario tenere in considerazione tre punti fondamentali: 

  1. accurata valutazione della pesona;
  2.  personalizzazione del piano alimentare
  3.  continuo supporto.

Il programma di dimagrimento è quindi disegnato concentrando l’attenzione verso questi pilastri con lo scopo di educarti a tavola per raggiungere il tuo peso ideale una volta per tutte senza cadere nella trappola dell’effetto “yo-yo”!

Percorso donna

La gravidanza, l’allattamento sono le fasi più delicate della vita di una donna.

Durante la gravidanza un’alimentazione equilibrata in rapporto ai bisogni dell’organismo materno e a quelli dello sviluppo dell’embrione è la soluzione per evitare carenze nutrizionali, eccessivo aumento del peso della gestante e una crescita ponderale della madre adeguata ai mesi di gravidanza.

Il latte materno è il solo alimento adatto perfettamente ai bisogni del neonato. La sua composizione è fortemente influenzata dall’alimentazione della nutrice. Da qui si intuisce quanto una dieta equilibrata della mamma sia alla base di un aduguato accrescimento del bambino appena nato.

 

Percorso sportivi

Per lo sportivo, l’alimentazione riveste un ruolo determinante. E’ necessario, infatti, conoscere quali siano gli alimenti funzionali alla sua attività e in quali quantità e modalità debbano essere assunti per poterne trarre i maggiori benefici possibili. I consumi degli alimenti saranno proporzionalmente e misuratamente aumentati, in relazione alle necessità energetiche determinate dal tipo di attività fisica (agonistica/non agonisticaaerobica/anaerobica).

La dieta dell’atleta andrà dunque personalizzata sia in relazione al maggiore fabbisogno energetico, sia sulla base dei diversi impegni di gara. Inoltre, grazie all’analisi bioimpeziometrica, verrà stimata la variazione della composizione corporea in termini di massa magra, grassa e liquidi corporei, in funzione dell’allenamento e della variazione di peso.

 

Durante il nostro primo incontro faremo una valutazione dettagliata del tuo stato nutrizionale: analizzeremo lo stato di salute, le abitudini alimentari e lo stile di vita. Il tutto per poter elaborare un piano nutrizionale personalizzato, che metta insieme buone abitudini alimentari, le tue esigenze di tempo e/o di lavoro e soprattutto i tuoi gusti!

Successivamente faremo un esame antropometrico (altezza, peso, circonferenza vita, fianchi, braccio e polso) e concluderemo con l’ impedenziometria, ovvero eseguiremo l’esame per stimare la tua composizione corporea in termini di massa grassa, magra e liquidi corporei.

A distanza di pochi giorni dalla prima visita ti consegnerò il tuo piano alimentare.

La frequenza dei controlli è variabile da paziente a paziente.
Durante la visita di controllo valuteremo peso e misure ed effettueremo nuovamente la bioimpedenziometria, per valutare come stia variando la composizione corporea. Valuteremo infine eventuali variazioni al nostro piano alimentare.